Link

Seguimi su:

  • Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • SoundCloud Classic
  • YouTube Classic
  • LinkedIn Classic
  • Tumblr Classic
Please reload

Link di riferimento e di interesse artistico e musicale:

Nata a Palermo come scuola dell'infanzia musicale con l'intento di proporre una pedagogia basata sull'arte e la musica, oggi presenta al suo interno anche una scuola di musica aperta a tutte le fasce d'età ed un campus estivo fuori sede.

Centro Culturale Polivalente sito a Palermo la cui attività si propone di studiare e diffondere tanto la cultura tradizionale siciliana quanto quella appartenente ad altri paesi dell'Europa e del Mediterraneo, con particolare attenzione verso la musica e la danza, sviluppando strutture e servizi utili alla trasmissione dei saperi tradizionali.
Partendo da questo assunto, presso il Centro, è stata creata la Scuola Popolare di Musiche e Danze Tradizionali.
Il Centro ArciTavolaTonda presenta all'interno della propria struttura un Museo degli strumenti etnici e tradizionali siciliani, la Scuola popolare di danza e musica tradizionale del l'Europa e del Mediterraneo, una sala multidisciplinare, una sala rappresentazioni che ospita ogni anno decine di spettacoli ed una caffetteria. Inoltre ha prodotto diversi spettacoli e progetti artistici rappresentati in numerosi festival in Italia ed all'estero, oltre a laboratori sulle musiche, gli strumenti e le danze tradizionali.

Vibrafonista e compositore il cui lavoro spazia tra libera improvvisazione, musica contemporanea e jazz.

Ha lavorato come solista, tra gli altri, con, le radio big bands della WDR e NDR (sede a Colonia e Amburgo), l'ensemble della radio jazz della FC (con sede a Francoforte), Benny Golson, Kenny Wheeler, Lee Konitz e Bob Brookmeyer. Ha suonato con la Klaus König Orchestra, Heinz Sauer Quartet, e il Theo Jörgensmann Quartet. Ha all'attivo tour in tutto il mondo ed ha inciso in numerosi CD. Ha vinto numerosi premi e riconoscimenti, tra questi: il Downbeat All-Star Award, il Preis der Deutschen Schallplattenkritik, lo JazzArt-Award Music of the 21st century, il premio della musica della città di Darmstadt. La Commissione giudicatrice nell'occasione lo ha definito come "l'esponente più interessante del suo strumento in Europa".

Nel 2002, ha pubblicato il libro "Prinzip Improvisation" ("Il principio dell'improvvisazione") e el 2000 è stato nominato direttore del iFit, l '"Istituto per Improvisation Technology" di Berlino.

Nel 2006 stato nominato docente della cattedra di Teoria dell'Architettura presso l'Università delle Arti (UdK) di Berlino.

Personaggio eclettico di difficile (forse impossibile) catalogazione.

Fotografa, artista del palato, campionessa dattilografa (ha vinto numerosi campionati italiani ed è membro dell'Accademia Aliprandi).

Associazione per la musica contemporanea costituitasi a Palermo nel 1997. Ne è presidente il contrabbassista palermitano Lelio Giannetto. Organizza periodicamente il "Festival Internazionale Curva Minore", e le rassegne "La musica attraversa/o i suoni" ed "Il suono dei soli". Ha collaborato con alcuni dei più importanti enti musicali siciliani quali il Teatro Massimo di Palermo, realizzando seminari di musica elettronica indirizzati ai giovani, l'associazione di musica antica Antonio Il Verso, l'Istituto di Storia della Musica della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Palermo, il Museo Regionale di Palazzo Bellomo di Siracusa. E' inoltre sostenuta dall'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Ambientali della Regione Siciliana. Ha in atto rapporti di collaborazione con alcuni importanti Istituti di Istruzione Secondaria, per lo svolgimento di attività didattiche sulla storia della musica contemporanea e sulle sue esperienze più attuali. 
Nel Dicembre 2002, in collaborazione col Teatro Massimo di Palermo, l'Università degli Studi di Palermo e il GRIM di Marsiglia, ha realizzato un seminario su Treatise di Cornelius Cardew. La celebre composizione è stata successivamente eseguita dalla European Improvising Music Chamber Orchestra come prima esecuzione italiana.
Nel 2003 su richiesta della Fondazione Teatro Massimo di Palermo, ha curato la direzione artistica e la produzione di Nuove Tracce - tra composizione ed improvvisazione.
Dal 2004 ha dato vita ad Acustico Caustico, un ciclo di manifestazioni artistiche multidisciplinari dedicate al rapporto tra la musica e le altre espressioni artistiche contemporanee.
L'attività dell'Associazione è stata recensita in diversi Paesi europei ed extraeuropei.
Le attività di Curva Minore vengono regolarmente presentate dai canali ufficiali della RAI Radiotelevisione Italiana

Fotografo classe 1989.

Scopre la fotografia per caso, all'età di tredici anni. Comincia con la pellicola, poi passa al digitale, immortalando le peculiarità e le caratteristiche distintive dei siciliani, soffermandosi sui volti e gesti delle persone.

Attivamente coinvolto nell'impegno sociale cerca di combinare entrambe le sue passioni, raccontando ciò che piace o non piace della società, attraverso il fotogiornalismo e la street photography.

Frequenta la facoltà di Giurisprudenza a Palermo e lavora, contemporaneamente, con Repubblica e alcune agenzie fotografiche.

Nel luglio 2014 vince il terzo premio e la menzione d'onore del "Prix de la Photographie di Parigi" nella categoria Stampa/ persone.

Sue foto sono state pubblicate da The Guardian, The Time, Corriere della Sera e Repubblica.

Compositore con un particolare interesse per la commistione di musica, teatro, performance, live art. Ha lavorato con John Cage e Christian Wolff. Suoi lavori sono stati eseguiti in Europa, Australia e Nord America. Ha composto per il Balanescu Quartet, la band Harmonie, The Royal Opera House Garden Venture, Australian Contemporary Music Ensemble Topology e la Radio 3 della BBC. Ha scritto per il chitarrista elettrico canadese Tim Brady, il clavicembalista Jane Chapman e il duo Keynote+. Nel 2002 è stato compositore residente presso il Queensland Conservatorium di Brisbane. Progetti recenti includono l'opera seriale "Against Oblivion", (Part I premiata a Toynbee Studios nel 2007, Part II al Tête à tête Opera Festival nel 2009, Part III composta lavorando a stretto contatto con la Sicilian Improvisers Orchestra) e Endings una collaborazione con il compositore elettronico/artista sonoro Kaffe Matthews
E 'direttore d'orchestra e direttore artistico dell'ensemble Musica Regular II, con il quale ha registrato due album e suonato in tutto il Regno Unito, in festival europei e su BBC Radio 3. L'ensemble è stato votato tra i primi 18 gruppi di musica contemporanea internazionale da Gramophone Magazine e il loro CD Nord Sud Est Ovest è stato votato "Miglior composizione moderna CD" da The Wire nel 1996.
Ha lavorato alla programmazione del Midland Group Arts Centre di Nottingham.

Vanta diverse collaborazioni con il regista Pete Brooks e Insomniac Productions. 

Sede palermitana del noto istituto culturale tedesco.

Uno degli scopi più importanti perseguiti dal Goethe-Institut è la promozione della cooperazione culturale internazionale. In quest'ambito, la Sezione Programmi Culturali organizza, sostiene e presenta una vasta serie di progetti, che mirano a promuovere i contatti culturali fra l'Italia e la Germania.

Numerose sono le sinergie nate tra realtà residenti a Palermo (quali la Sicilian Improvisers Orchestra, l'associazione Curva Minore, Sicilia Queer Filmfest) e lo stesso Istituto che da oltre 50 anni svolge le proprie attività nel capoluogo siciliano.

Gruppo di ispirazione folk/popolare nato nel 2011 in seguito all'incontro tra Michele Piccione e Benedetto Basile.
Il progetto, concepito inizialmente intorno alla ricerca, valorizzazione ed interpretazione del patrimonio musicale del sud italia, oggi abbraccia un'area di interesse vasta che comprende la musica da danza dell'intera europa.
Lo strumentario utilizzato è estremamente variegato: si va dalle percussioni (tamburi a cornice di matrice meridionale, rik, bodhran, cajon, darbuka, cucchiai, conchiglie, castagnette, gran cassa) ai flauti, agli strumenti a sacca (zampogna, cornamusa, gaita), alla fisarmonica, chitarra acustica, chitarra battente, lira calabrese, voci…
Il gruppo nel 2011 incide il primo cd intitolato "Suoni delle danze del Sud" che riscuote un notevole successo tanto in Italia quanto all'estero. Da questo momento l'attività live dei LassatilAbballari si intensifica e il quintetto si esibisce in numerosi festival italiani ed europei.
Nel 2012 il gruppo incontra il noto folksinger italiano Eugenio Bennato, con il quale inizia una profiqua collaborazione artistica. Nel 2013 viene stretto un rapporto di produzione con AltaQuota Produzioni di Leonardo Bruno, che ne cura il booking il managment e la produzione discografica.

Fondato dall'autrice/performer Katharina Bihler e dal compositore/bassista Stefan Scheib

La sperimentazione è il centro del lavoro di questo ensemble che opera tra le arti del suono, i radiodrammi, il teatro musicale, le perfomance e le installazioni.

I loro radiodrammi per l’emittente Saarländischer Rundfunk hanno meritato diversi riconoscimenti, tra i quali il “Deutscher Hörspielpreis” assegnato dal primo canale tedesco ARD (2008), il titolo di radiodramma dell’anno in Germania (2009 e 2014) e il “Hörspielpreis der Kriegsblinden”, il premio più prestigioso per autori di radiodrammi in lingua tedesca (2015).

(1947-2013)

E' stato un cornettista, compositore e "conductor" afroamericano.

Ricordato principalmente come il creatore della Conduction (termine preso in prestito dalla fisica), con la quale si intende un modello di improvvisazione, per ensemble di varie dimensioni, libera ed allo stesso tempo, strutturata, basato su di un vocabolario di segni/ gesti usati per costruire un arrangiamento musicale in tempo reale o una composizione.
Ogni segno e gesto comunica una determinata armonia, melodia, ritmo, articolazione, fraseggio o forma, che rimane aperto all'interpretazione da parte dei membri dell'ensemble.

Dal 1985 al 2012, anno della sua scomparsa, ha realizzato oltre 200 conduction in giro per il mondo.

Il lavoro di "Butch Morris ha ridefinito i ruoli di compositore, direttore, arrangiatore ed esecutore, colmando il divario tra il compositore, l'interprete e l'improvvisatore influenzando in maniera notevole la musica di improvvisazione e non della fine del XX e dell'inizio del XXI secolo.

Casa editrice musicale nata dal desiderio di ripercorrere e alimentare la tradizione della grande musica italiana, continuando sulla strada aperta da così illustri predecessori, riprendendo la musica contemporanea, italiana e non solo, e promuovendo la musica antica ad un livello internazionale di dialogo e scambio, con le sfide che l’era digitale e la globalizzazione impone a tutti coloro che vogliono lavorare in nell’editoria musicale nazionale e internazionale.

Volontà della MAP Editions è quella di andare oltre il confine dell'abituale musica contemporanea ponendo a confronto i più diversi linguaggi sia culturali che musicali.

Figura centrale del "free jazz" europeo, sassofonista e clarinettista, proveniente dal movimento di avanguardia Fluxus. Il suo lavoro "Machine gun" è considerato uno dei lavori più provocatori del jazz europeo. Tra i musicisti con cui ha collaborato figurano il batterista Han Bennink, il pianista Fred Van Hove, il sassofonista Evan Parker, il chitarrista Derek Bailey, Cecil Taylor e molti altri che hanno contribuito a fara la storia del jazz e della musica di improvvisazione mondiale. Ha pubblicato una cinquantina di cd da band leader e alcune decine come collaborazioni.

(Cantina di Canto Tradizionale) Gruppo di ricerca e divulgazione della musica, danza e costumi tradizionali dei popoli slavi del nord (Polonia, Bielorussia, Ucraina, Russia) attivo a Cracovia dal 2009.

I PST hanno partecipato a numerosi festival in tutta europa.

All'interno del sito è consultabile un ampio archivio di testi di canti tradizionali.

Fotografa freelance di grande sensibilità.

Dice di se: "Scrivo con la Luce, non trovando parole migliori per raccontare l'incanto che ci circonda".

Fotografa palermitana attiva nel capoluogo siciliano. Durante gli anni dell'università studia fotografia con Emanuele Martino.  

Attualmente collabora con lo Studio Fabio Savagnone INDUSTRIA / FOOD / STILL LIFE. Da sempre appassionata di musica ha seguito l'attività concertistica del Brass Group di Palermo ed altre rassegne quali Sant'Anna Arresi Jazz e l'attività didattica della Scuola di Musica Popolare del Brass Group di Palermo. Nel 2006 partecipa ad un workshop, tenuto da Luciano Rossetti, sugli aspetti specifici del lavoro fotografico nella musica, nella danza e negli spettacolo teatrali. Ha realizzato alcuni siti web, tra cui quello per la Libreria dello Spettacolo Broadway di Palermo, per la quale ha curato, nel 2007, la mostra fotografica sul jazz "Black, Brown, Beige in Red, Green and Blue" di Stefania Errore. Da alcuni anni segue le due rassegne palermitane JazzVanguard e Summer Jazz e dal 2010 e l'attività musicale e didattica di Curva Minore Contemporary Sounds.

E' considerato uno dei più interessanti contrabbassisti e compositori di musica jazz e contemporanea dell’attuale scena internazionale. Nel 2013 ha vinto in Germania il premio Jazz Echo nella categoria contrabbassista nazionale. Oltre alla sua attività di concertista come solista e come membro di diverse band, è docente all’Università della Musica di Colonia e presso l’Istituto di Musica di Osnabrück.

I suoi maestri ispiratori sono due grandi contrabbassisti: il tedesco Peter Kowald, tra i più eminenti esponenti della Freie Musik, e l’italiano Stefano Scodanibbio, che ha elevato la tecnica del contrabbasso portandola su vette mai raggiunte. 

E' anche ideatore del progetto BassMasse, un ensemble di 50 contrabbassi che nel 2014 ha inaugurato la quarantesima edizione del Festival di Moers. Ha pubblicato oltre 20 CD. Ha composto per radio, cinema e teatro scrivendo, tra gli altri, per la coreografa Pina Bausch.Nel 2007 ha creato lo Spacebass (basso d'amore), un contrabbasso di 4 corde modificato con l'aggiunta di 12 corde di risonanza. Nel 2013 ha ricevuto il premio annuale ECHO Jazz come bassista. Insegna presso l'Università della Musica di Colonia e Università di Osnabrück, e dà corsi di perfezionamento in tutto il mondo.

La Sicilian Improvisers Orchestra (S. I. O.) nasce in occasione di due performance realizzate nell'aprile 2013 presso il Goethe-Institut di Palermo: una con il conduttore e pluri-stumentista austriaco Michael Fisher e l'altra con la compositrice e sassofonista tedesca Silke Eberhard.
I membri dell'ensemble, costituitosi unicamente per quella che avrebbe dovuto essere un'esperienza finalizzata alla realizzazione dei due eventi, decidevano allora di proseguire insieme un cammino di ricerca per la divulgazione del pensiero innovativo non legato a forme tradizionali di scrittura musicale, intraprendendo un lavoro performativo e di ricerca nel solco dell'esperienza delle orchestre di improvvisatori generate, nella seconda metà del secolo scorso, dai movimenti di avanguardia e sperimentazione musicale.
Formata da musicisti provenienti da differenti contesti musicali, dalla lirica al progressive rock, dalla classica alla musica della tradizione orale, dal jazz all’improvvisazione radicale, ha realizzato diversi progetti, tra i quali un omaggio al sassofonista e compositore afroamericano Albert Ayler (diretto da Edoardo Marraffa), una collaborazione con il compositore inglese Jeremy Peyton Jones, è stata diretta dal compositore vibrafonista Cristopher Dell e ha partecipato al Festival di Musica Contemporanea "Nuove Musiche" 2014.

Fotografa classe 1991. Dopo aver conseguito il diploma inizia a coltivare la passione per la fotografia frequentando l'Accademia di belle arti di Palermo, dove ha l'opportunità di sperimentare l'arte fotografica nei vari ambiti d'utilizzo.  Successivamente frequenta un corso professionale di fotografia dove ha l’opportunità di conoscere insegnanti quali Tony Rappa, Giancarlo Marcocchi e Matilde Incorpora che contribuiranno alla sua formazione fotografica. Realizza la sua prima mpostra dal titolo “DonnArt” nel Giugno 2011 prediligendo l’autoritratto e il ritratto femminile ispirandosi a Francesca Woodman, Jan Saudek, Daria Endersen e Misha Gordin. Dall’incontro nel 2011 con la regista Francesca Vaccaro si accosta alla fotografia teatrale sperimentando in quest’ambito le sue doti e realizzando nell’ottobre 2013, in collaborazione con Giulio Di Gregorio, Enzo Alessandra e la compagnia teatrale di Francesca Vaccaro “Tableau Vivant”, un progetto artistico costituito da performance teatrali e mostre fotografiche.

Laboratorio per la riparazione di flauti traversi e produzione di ottime testate in legno (io ne uso una splendida in ulivo) della ditta Giorgessi & Giorgessi con sede a Padova. Da 30 anni la SUONO basa la propria attività sulla qualità della riparazione e della messa a punto degli strumenti.
L’attenzione, la precisione e la minuziosa cura dei particolari nella riparazione dei flauti traversi hanno portato negli anni la SUONO a diventare un laboratorio artigianale a cui molti flautisti professionisti di tutta Italia hanno affidato il loro strumento.
Inoltre la ditta ha l'esclusiva per l'Italia dei marchi GUO, DI ZHAO e ELOY

Fondata nel 2006 da Emilio Ajovalasit e Preziosa Salatino, l’Associazione Teatro Atlante si è distinta per la sua attività di ricerca e produzione nel campo del teatro. La produzione si divide fra gli spettacoli pensati per il mondo dell’infanzia e quelli su tematiche sociali (immigrazione, reclusione, antimafia, discriminazione) realizzati attraverso un percorso di ricerca teatrale e culturale. Organizza e promuove laboratori e seminari condotti da importanti Maestri del settore, è inoltre impegnato a diffondere la cultura teatrale fra le nuove generazioni promuovendo spettacoli elaboratori nelle scuole della provincia di Palermo e della Sicilia in genere. Organizza rassegne, concerti e spettacoli teatrali di rilievo nazionale ed internazionale. Durante gli anni di attività Teatro Atlante ha stretto contatti e attivato collaborazioni con diversi enti pubblici e privati in ambito locale, nazionale ed internazionale.

Fotografo cresciuto tra Palermo e Milano.

A Torino vince una borsa di studio che gli ha permesso di entrare nel IED (Istituto Europeo di Design).

Lavora per diverse agenzie di pubblicità, quindi si reca in Australia dove rimane per un anno per la produzione di foto di paesaggio per agenzie di turismo. Al suo ritorno in Italia, trascorre tre anni in Sicilia, lavorando come fotografo dello spettacolo, quindi si trasferisce per un breve periodo in Giappone, per conoscere la cultura che ha trasformato ogni singolo gesto in arte.

Le sue opere di sono state pubblicate in numerosi giornali internazionali e riviste e le sue fotografie sono state utilizzate per diversi cataloghi d'arte e divertimento.

Organizza e tiene corsi e workshop di fotografia in Italia e all'estero.

Ha ottenuto importanti riconoscimenti, come il PX3 (Parigi, 2010 e 2012), il Black & White Spider (Beverly Hills, 2012), il Sony World Photography Awards (Londra, 2014) e il Photography Master Cup (Beverly Hills, 2014). Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all'estero.

Dal 2012 è uno dei fotografi della "Galleria X3".

Please reload

  • Facebook Basic Black
  • Twitter di base nero
  • SoundCloud base nera
  • YouTube base nera
  • LinkedIn base nera
  • Tumblr base nera
1/6